4-CONTROL

 Scarica la scheda in Acrobat PDF

PERCHE' ?  Perchè utilizzare 4-CONTROL?

 4 CONTROL    costituisce una soluzione integrata di supervisione e controllo, normalmente definita PSIM acronimo di Physical Security Information Management.

Le soluzioni PSIM appartengono ad un segmento di mercato relativamente nuovo, al quale viene attribuita una forte potenzialità di crescita, grazie alle interazioni tra la videosorveglianza, il controllo accessi, l’antintrusione, il rilevamento incendi, i sistemi SCADA e le nuove tecnologie dominanti nel mercato della sicurezza fisica. L’integrazione tra sotto-sistemi eterogenei consente di raccogliere e correlare gli eventi provenienti dai diversi dispositivi esistenti nel sito, di sicurezza e non,  per aumentare in modo proattivo le capacità del personale a identificare e risolvere le situazioni.

Nel 2013 fu Frost & Sullivan, la multinazionale di consulenza e analisi economiche, a fare chiarezza su questo argomento destinato a incidere significativamente sul mercato globale della sicurezza nei prossimi anni, come è stato messo opportunamente al centro di importanti approfondimenti a Intersec 2013. A questo segmento relativamente nuovo, viene infatti attribuita una potenzialità di crescita significativa fino ad arrivare a circa 3 miliardi di $ nel 2021.

Quando nel 2013 Frost & Sullivan analizzarono in modo strutturato tale settore, 4  CONTROL   contava già molteplici installazioni.

Le soluzioni PSIM ... approfondisci

VANTAGGI  Quali sono i vantaggi di  4-CONTROL?

Le soluzioni PSIM appartengono ad un segmento di mercato relativamente nuovo, al quale vengono attribuiti numerosi vantaggi nella gestione della sicurezza del sito, tra cui un maggiore controllo, una migliore conoscenza della situazione e un più efficace reporting. In ultima analisi queste soluzioni consentono alle aziende di ridurre i costi attraverso una maggiore efficienza e di migliorare la sicurezza, aumentando il quoziente di intelligenza del sistema di gestione

È infatti stata spesso sottovalutata, nel passato, l’importanza dell’azione umana che passa dal controllo e al contrasto operativo a una  funzione di più alto livello di monitoraggio, coordinamento e intervento preventivo, a seconda del contesto e delle maggiori informazioni disponibili dal territorio grazie alla tecnologia.

La convergenza “sicurezza – tecnologia – organizzazione”  mette enfasi sull’importanza del fatto che tutti coloro che sono coinvolti, nelle diverse funzioni, siano in grado di lavorare tutti insieme in modo collaborativo, per ridurre il livello di rischio.

È proprio questo il paradigma alla base del disegno della piattaforma integrata  4 CONTROL: l’uomo è al centro e la sua intelligenza consente di prevenire e gestire in maniera ottimale le minacce, mantenendo la coerenza con le regole e i processi dell’organizzazione e con il supporto delle tecnologie che ne estendono le capacità d’azione.

È infatti stata spesso sottovalutata ... approfondisci

COSA  Cosa gestisce  4-CONTROL?

La soluzione di supervisione e controllo 4 CONTROL, integra in un unica interfaccia applicativa la gestione dei sistemi di videosorveglianza, gestione dell’edificio, antintrusione, antincendio e gestione dei tecnologici in modo integrato al fine di aumentare l’efficacia e l’efficienza del controllo stesso.

Il sistema non si limita alla gestione passiva del sito o dei siti sensibili ma mettendo a disposizione degli operatori funzionalità di gestione degli scenari, di calendarizzazione e di gestione delle consegne agli operatori, permette di ottimizzare l’efficacia del controllo durante la gestione operativa dell’impianto.

Particolare attenzione è stata posta nel disegno della soluzione anche a tutte quelle fasi di manutenzione ed evoluzione dell’impianto atte a garantire un’elevata efficacia dello stesso durante tutto il periodo di vita dell’impianto stesso, minimizzandone da un lato l’impatto con le attività dell’area nelle fasi di manutenzione e garantendo dall’altro l’apertura a future evoluzioni del sistema.

Il sistema di supervisione e controllo è già stato impiegato con successo, per il controllo integrato di:

  • sistemi video;
  • sistemi antintrusione;
  • sistemi di controllo accessi;
  • sistema di lettura delle targhe in itinere e ad i varchi di accesso carrabili;
  • sistemi di rilevamento incendio e di spegnimento;
  • centraline di evacuazione;
  • impianti di diffusione sonora;
  • impianto citotelefonico con integrazione piattaforma PABX;
  • piattaforma Voip;
  • sistema registrazione comunicazioni telefoniche;
  • gestione impianto di illuminazione;
  • monitoraggio allarmi tecnologici;
  • sistemi antintrusione perimetrale;
  • sistemi di gestione dei mezzi forti;
  • localizzazione mezzi e apparati radio veicolari e/o palmari;
  • soluzione brevettata per monitoraggio stabilità strutturale degli edifici;
  • sistema di analisi del traffico;
  • sistema di rilevamento presenza veicoli;
  • gestione turnazione guardie/operatori/esterni con produzione libro giornale.
Il sistema non si limita ... approfondisci

COME  Come gestisce i dispositivi 4-CONTROL?

La piattaforma 4 CONTROL non si basa più sull’accesso separato a diverse fonti informative fornite da diversi sistemi con un basso livello di integrazione, ma gestisce informazioni provenienti da fonti eterogenee e integrate in un unico modello operativo, integrato all’interno delle procedure e delle regole aziendali, realizzando un obiettivo di sicurezza estesa e integrata a copertura di un perimetro completo e definito.

La sala di controllo evolve quindi verso il concetto di centro di comando e controllo, che opera le funzioni di monitoraggio della sorveglianza, di controllo e gestione degli allarmi, di dispacciamento delle attività e di coordinamento centralizzato di tutte le risorse sul campo.
L’approccio è da “System Integrator” tramite un framework applicativo e tecnologico da utilizzare come acceleratore progettuale non solo nella fase di realizzazione ed installazione dell’impianto ma atto a gestirne le evoluzioni durante l’intera vita dello stesso. La piattaforma di controllo “indipendente” e non dello specifico produttore della tecnologia adottata non vincola all’utilizzo di quel particolare sensore ed il sistema potrà evolvere andando ad integrare soluzioni BEST-IN-CLASS a seconda delle esigenze che si possono venire a creare.

Un altro aspetto fondamentale è l’integrazione delle informazioni che non procedendo più per “canali” distinti permettono la CROSS-CORRELAZIONE delle informazioni con un sensibile incremento del livello di sicurezza.
La soluzione può essere rappresentata secondo la schematizzazione seguente:

Schema

Se la confrontiamo con i sistemi tradizionali le differenze sono molteplici.

Nei sistemi tradizionali il mercato è stato influenzato dai produttori di apparati che hanno utilizzato tecnologie e protocolli proprietari per legare i clienti.

Solo di recente sono emerse una serie di applicazioni focalizzate sullo sviluppo di soluzioni software settoriali, in grado di integrare dispositivi di diversi fornitori, ma con la limitazione di operare a livello di sottosistemi specialistici:

  • BMS (Building Management System): si tratta di realtà di dimensioni significative, ma che hanno una bassissima focalizzazione sulle soluzioni software di gestione, che non riescono ad avere scalabilità verso il basso e flessibilità operativa e che sostanzialmente utilizzano il proprio software di gestione all’interno di grandi progetti che gestiscono direttamente;
  • VMS (Video Management System): di dimensioni molto più contenute, sono realtà focalizzate sulla gestione dei flussi video e sul monitoraggio dell’infrastruttura video, con un modello di business da puro software vendor (prodotto standard, piano di evoluzione non condizionabile ecc.);
  • ACS (Access Control System): si tratta del segmento più frammentato e che vede ancora un’integrazione quasi assoluta tra gli apparati e il sistema software di gestione.

Di fatto a seguito di questo approccio al problema, nella maggior parte dei sistemi esistono tipicamente diversi sotto-sistemi di raccolta  e gestione delle informazioni, ognuno specifico per il proprio settore e di solito non integrato con gli altri, che potremmo rappresentare secondo lo schema riportato di seguito:

Schema_old

Questa situazione presenta le seguenti caratteristiche:

  • isole informative, dato che ogni sistema gestisce il proprio database e la propria interfaccia;
  • informazioni frammentate, distribuite in diversi sistemi, su documenti cartacei e nell’esperienza degli operatori;
  • mancanza di diversificazione delle notifiche in funzione delle specifiche esigenze, operatore, manutentore, postazioni non presidiate;
  • mancanza di controllo nell’esecuzione delle operazioni e nel successivo reporting, dato che le procedure sono tipicamente affidate a manuali cartacei;
  • sovraccarico informativo, perché al crescere della complessità delle sorgenti informative non corrisponde un filtro intelligente per l’estrazione mirata delle informazioni.
La sala di controllo evolve ... approfondisci